MOBBING: L'INVOLUZIONE DELLA SPECIE
di Rosanna Nisticò
Pagine 128 - cm. 13x18 - ISBN 978-88-87494-41-X - euro 8,00 (i.i.)

Indice

Press

Acquista online

Psicoterrore al lavoro. Persecuzione in azienda. Il "capitalismo del caos", che caratterizza gli scenari economici su scala mondiale, rende l'over competition brutale, ai limiti dello scontro selvaggio. Il lavoro si fa sempre più incerto e precario, la flessibilità rende il ruolo e le mansioni sempre meno chiari. Il livello di tolleranza di comportamenti aggressivi e conflittuali si alza, il carico di lavoro diventa insopportabile. Il lavoratore, l'uomo, viene progressivamente spersonalizzato e marginalizzato. Da scontro interpersonale, il mobbing diventa strategia aziendale spietata. La patologia sociale dilagante del mobbing é già alla sua "seconda generazione", quella globale, in cui il suo contesto di sviluppo passa da soggettivo ad oggettivo. Se il conflitto sano punta all'evoluzione individuale e sociale, quello patologico (drammaticamente rappresentato proprio dal mobbing) risveglia nell'uomo comportamenti di una ferocia primitiva che, a lungo andare, potrebbe sfociare in una degenerazione del cosiddetto 'darvinismo sociale' facendoci correre un rischio serio, del tutto contrario alle teorie di Darwin: l'involuzione della specie.